Programmazione

Stagione 2023 / 2024.

CON IL FILM SU BOB MARLEY, SI CONCLUDE, CON SUCCESSO,  QUESTA STAGIONE 23-24. 

RINGRAZIAMO TUTTI I NOSTRI SOSTENITORI CHE, CON LA LORO PRESENZA,  HANNO CONTRIBUITO

A QUESTO SUCCESSO. A TUTTI AUGURIAMO BUONE VACANZE E UN ARIVEDERCI AL PROSSIMO AUTUNNO.

********************************

VENERDì 12 e SABATO 13    APRILE 24

ORE  20:30

THE HOLDOVERS – LEZIONI DI VITA

Regia di Alexander Payne.                             Genere: Commedia                       Durata : 133 min.

Un film  con Paul GiamattiDa’Vine Joy RandolphDominic SessaCarrie PrestonTate Donovan.

Durante le vacanze di natale del 1970 si forma un’improbabile gruppo di tre persone: un insegnante, uno studente e una cuoca. 

 

Paul Hunham è professore di storia in un college del New England. Rigido ed esigente detesta gli studenti mediocri, figli dei ricchi benefattori che aspettano il diploma senza sforzo. Alla vigilia delle vacanze di Natale è incaricato di vegliare e di sorvegliare i ragazzi che non hanno nessun posto dove andare. Tra loro, in altezza e spirito, spicca Angus Tully, allievo brillante e problematico ‘dimenticato’ dalla madre. Ostinati e diversamente inadeguati al mondo, Paul e Angus sono costretti a socializzare sotto lo sguardo paziente di Mary Lamb, cuoca della scuola che ha perso il suo unico figlio in Vietnam. Ma l’isolamento e il Natale accorceranno le distanze e li costringeranno a ‘rompere le righe’ e a ‘mettersi in riga’.

Girato come un film degli anni Settanta, con quella grana speciale che non sembra mai finta o presa in prestito, è un racconto convenzionale ma inatteso quando parla di dolore e di privilegio, di abbandono e di fallimento, di trasmissione e della famiglia che ci scegliamo contro quella che ci impone la sorte. Paul Giamatti, attore di tutti i ‘secondi piani,’ coltiva l’arte dell’anonimato e rivendica ancora una volta un ruolo che gioca alla perfezione: valorizzare il partner.

********************************

VENERDì 19 e SABATO 20    APRILE 24

ORE  20:30

LA SALA PROFESSORI

Regia di Ilker Çatak.                                    Genere: Drammatico                       Durata : 98 min.

 Un film  con Leonie BeneschLeonard StettnischMichael KlammerRafael Stachowiak.

Un’insegnante decide di indagare sulla questione che vede uno dei suoi alunni sospettato per furto. Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar

Quando la nuova insegnante di matematica e di educazione fisica di una seconda media tedesca, Carla Nowak, decide di prendere l’iniziativa per scoprire chi è il responsabile dei furti che si sono verificati nella scuola, lo fa con le migliori intenzioni. Prima su tutte quella di interrompere la prassi degli interrogatori ai danni di studenti innocenti e di liberarli dall’ombra del pregiudizio che grava su di loro. Sa benissimo, perché lo ha visto con i suoi occhi, che, per esempio, anche tra il corpo docente c’è chi non brilla per onestà. E sa benissimo, perché lo insegna in classe, che una tesi ha bisogno di una dimostrazione valida, da condursi passaggio dopo passaggio, altrimenti si finisce nell’ambito dell’opinione, nel relativismo, nell’anarchia. Eppure la sua azione finisce per innescare una reazione a catena, che sfocia proprio là dove Nowak non avrebbe mai voluto, in quell’immagine finale, che è iconograficamente associabile a una vittoria, ma racconta una tragica sconfitta.Nell’attenta sceneggiatura del regista Ilker Çatak e di Johannes Duncker, si parla dunque di un solo fatto ma di molte conseguenze. Si parla tra le righe di responsabilità personali, di comportamento collettivo e di come, ancora una volta, questi elementi possano non essere accordati tra loro. Si parla, senza retorica, del coraggio che ci vuole a pensare e agire diversamente dal gruppo.

La sala professori fotografa con la giusta drammaticità lo stato di un’istituzione in grossa crisi, esogena e endogena, in cui il rispetto che un tempo era precetto è stato sostituito dal sentimento umorale, per cui all’insegnante si dà retta finché è simpatico, sa intrattenere, non si fa scudo con il suo ruolo, perché allora quello scudo, sebbene di latta, diventa subito il bersaglio del tiro incrociato di alunni e genitori.

********************************

VENERDì 26 e SABATO 27    APRILE 24

ORE  20:30

BOB MARLEY – ONE LOVE

Regia di Reinaldo Marcus Green.               Genere : Biografico                  Durata: 107  min.

Un film con Kingsley Ben-AdirLashana LynchJames NortonTosin ColeUmi Myers

Un uomo. Un messaggio. Una rivoluzione. Una leggenda. Bob Marley – One Love

 

 

Tra il 1976 e il 1978 Robert Nesta Marley, detto “Bob”, vive anni intensi, in un’alternanza di grandi gioie e momenti dolorosi. La scelta di indire un concerto a Kingston per riappacificare i due principali partiti politici di Giamaica si rivela ancor più pericolosa delle aspettative: Bob e la moglie Rita subiscono un attentato, ma, benché feriti, riescono a sopravvivere. Bob lascia quindi temporaneamente la Giamaica per trovare rifugio a Londra, dove ad accoglierlo, con curiosità mista ad ammirazione, c’è il popolo punk. Il ritorno in patria sarà da trionfatore e pacificatore.

Bob Marley, amatissimo ieri come oggi, era pericolosamente indiziato di possibile agiografia e Reinaldo Marcus Green chiarisce in poco tempo quale sarà il tono di Bob Marley: One Love. Purtroppo tutti i cliché di cui sopra si ritrovano puntualmente nel film di Green: chi cerca una ricostruzione fedele della vita di Bob Marley resterà deluso al pari di chi cercherà semplicemente di vedere un buon film. Green non trasmette mai la volontà di scegliere cosa privilegiare e cosa trascurare della parabola di Marley. Procede per accumulo o per inerzia, senza timone.

********************************

BUONE VACANZE E UN ARRIVEDERCI AD AUTUNNO PER LA PROSSIMA PROGRAMMAZIONE.

********************************