programmazione

Stagione 2019 / 2020

PROSSIMA PROGRAMMAZIONE

 

***********************************************************************************************

 

 

VENERDÌ 17 , SABATO 18 E DOMENICA 19 gennaio

ORE 20:30

UN GIORNO DI PIOGGIA A NEW YORK

Regia di Woody Allen.

Un film  :con Timothée ChalametElle FanningSelena GomezJude LawDiego LunaLiev Schreiber.

Genere Commedia –                           Durata 92 minuti.

Una commedia romantica che racconta la storia di due fidanzatini del college, i cui piani per un weekend romantico da trascorrere insieme a New York vanno in fumo non appena mettono piede in città.

Gatsby e Ashleigh hanno deciso di trascorrere un fine settimana a New York. Lui viene da New York e non vede l’ora di mostrare alla fidanzata la sua città natale e lo charme vintage dei suoi luoghi di predilezione. Lei viene da Tucson, Arizona, e si occupa del giornale della modesta università dove si sono incontrati. Élite urbana e provinciale, Gatsby e Ashleigh sono complementari e innamorati. Ma non basta, soprattutto a New York in un giorno di pioggia che rovescia acqua e destini.

 

Recensione: Un giorno di pioggia a new york

***********************************************************************************************

VENERDÌ 24 , SABATO 25 E DOMENICA 26 gennaio

ORE 20:30

PINOCCHIO

Regia di Matteo Garrone.

Un film  con Federico IelapiRoberto BenigniGigi ProiettiRocco PapaleoMassimo Ceccherini.

Genere Fantastico                Durata: 125 min.

 

Ci sono tutti, i personaggi principali del romanzo di Collodi, nel Pinocchio di Matteo Garrone: Geppetto e il suo burattino di legno, Lucignolo, Mangiafuoco, la Fata Turchina, il Grillo Parlante, il Gatto e la Volpe, fino all’Omino di burro, il Tonno e la Balena. Perché questo ennesimo adattamento cinematografico di una delle favole italiane più note nel mondo è enormemente rispettoso dell’originale, come già era stato Il racconto dei racconti al testo di Gianbattista Basile.

***********************************************************************************************

 

VENERDÌ 31 gennaio , SABATO 1 E DOMENICA 2 febbraio

ORE 20:30

TOLO TOLO

Regia di Checco Zalone.

Un film con Checco ZaloneSouleymane SillaManda TouréNassor Said BeryaAlexis Michalik.

Genere: commedia                        Durata: 90 minuti

Non compreso da madre patria, Checco trova accoglienza in Africa. Ma una guerra lo costringerà a far ritorno percorrendo la tortuosa rotta dei migranti.

Spinazzola, cuore delle Murge pugliesi. Checco rifiuta il reddito di cittadinanza e apre un sushi restaurant ma, dopo l’entusiasmo iniziale, fallisce miseramente e decide di fuggire dai creditori e dal fisco “là dove è possibile continuare a sognare”: ovvero in Africa, dove si improvvisa cameriere per un resort esclusivo. Lì incontra Oumar, cameriere con il sogno di diventare regista e la passione per quell’Italia conosciuta attraverso il cinema di Pasolini. Improvvisamente in Africa scoppia la guerra e i due sono costretti a emigrare, anche se Checco non punta all’Italia ma ad uno di quei Paesi europei in cui le tasse e la burocrazia sono meno pressanti che nel Bel Paese. A loro si uniranno la bella Idjaba e il piccolo Doudou (“come il cane di Berlusconi”). Riusciranno i nostri eroi (l’espressione non è usata a caso) a portare a termine il “grande viaggio da clandestini”?

 

***********************************************************************************************

VENERDÌ 7 , SABATO 8 E DOMENICA 9 febbraio

ORE 20:30

LA DEA FORTUNA

Regia di Ferzan Ozpetek.

Un film  con Stefano AccorsiEdoardo LeoJasmine TrincaSara CioccaEdoardo Brandi.

Genere: commedia                        Durata: 118 minuti

L’arrivo di due bambini lasciati loro in custodia per qualche giorno, potrebbe dare alla relazione di Arturo e Alessandro un’insperata svolta.

 

Alessandro e Arturo sono una coppia consolidata, ma il loro rapporto sta mostrando la corda: Alessandro, idraulico dal fascino animalesco che attira uomini, donne e bambini, porta a casa il pane e cede volentieri ai piaceri della carne; Arturo, traduttore passivo aggressivo, non è diventato né uno scrittore famoso né un cattedratico, e patisce l’assenza di un rapporto fisico, e ancor di più di uno scambio verbale, con il suo partner sfuggente. Nella routine cristallizzata dei due irrompono Annamaria, ex compagna di Alessandro, e i suoi due figli nati da padri diversi, e tutti gli equilibri saltano. Annamaria deve fare alcuni esami diagnostici e affida i figli alla coppia di amici, che dovranno fare i conti con una responsabilità genitoriale forse mai nemmeno immaginata, nonché con la capacità dei bambini di metterti di fronte a quello che sei veramente.

 Recensione: La dea fortuna

 

***********************************************************************************************

VENERDÌ 14 , SABATO 15 E DOMENICA 16 febbraio

ORE 20:30

SORRY WE MISSED YOU

Regia di Ken Loach

Un film  con Kris HitchenDebbie HoneywoodRhys StoneKatie ProctorRoss Brewster.

Genere: Drammatico                    Durata 100 minuti

Dopo il successo di Io, Daniel Blake, il regista torna dietro la macchina da presa per raccontare lo sfruttamento del lavoro nel Regno Unito.

Ricky, Abby e i loro due figli, l’undicenne Liza Jane e il liceale Sebastian, vivono a Newcastle e sono una famiglia unita. Ricky è stato occupato in diversi mestieri mentre Abby fa assistenza domiciliare a persone anziane e disabili. Nonostante lavorino duro entrambi si rendono conto che non potranno mai avere una casa di loro proprietà. Giunge allora quella che Ricky vede come l’occasione per realizzare i sogni familiari. Se Abby vende la sua auto sarà possibile acquistare un furgone che permetta a lui di diventare un trasportatore freelance con un sensibile incremento nei guadagni. Non tutto però è come sembra.

 Reccensione: Sorry we missed you

***********************************************************************************************

SABATO 15 E DOMENICA 16 febbraio

ORE 16:00

 

LA FAMOSA INVASIONE DEGLI ORSI IN SICILIA

Regia di Lorenzo Mattotti.

Un film con Toni ServilloAntonio AlbaneseLinda CaridiMaurizio LombardiCorrado Invernizzi

Nel tentativo di ritrovare il figlio da tempo perduto e di sopravvivere ai rigori di un terribile inverno, Leonzio, il Grande Re degli orsi, decide di condurre il suo popolo dalle montagne fino alla pianura, dove vivono gli uomini. 

Dino Buzzati, uno dei più importanti autori della letteratura italiana del Novecento, scrisse e disegnò «La famosa invasione degli orsi in Sicilia» in qualità di zio per intrattenere le nipoti pubblicandola tra il gennaio e l’aprile 1945 sul Corriere della Sera fino a quando il quotidiano dovette sospendere le pubblicazioni in seguito alla Liberazione e la storia rimase incompleta. L’autore la rivide, la completò e la pubblicò nello stesso anno.

 

***********************************************************************************************

VENERDÌ 21 febbraio , SABATO 22 E DOMENICA 23 febbraio

ORE 20:30

 

THE FAREWELL – UNA BUGIA BUONA

Regia di Lulu Wang.

Un film con Zhao Shuzhen, Awkwafina, X Mayo, Hong Lu, Kong LinTzi Ma, Diana Lin,

Genere : Commedia                         Durata:98 minuti

Una famiglia cerca di organizzare un matrimonio prima che la nonna muoia.

Billi Wang è nata a Pechino ma vive a New York da quando aveva sei anni. Il suo contatto sentimentale con la Cina è Nai Nai, la sua vecchia nonna, ancorata alle tradizioni e alla famiglia. Salda e praticamente indistruttibile, a Nai Nai viene diagnosticato un cancro. La famiglia decide di nasconderle la verità e di trascorrere con lei gli ultimi mesi che le restano da vivere. Figli e nipoti, traslocati negli anni in America e in Giappone, rientrano in Cina per riabbracciarla e per ‘improvvisare’ un matrimonio che allontani qualsiasi sospetto. Risoluti e uniti nella bugia, trovano in Billi una resistenza. Inconcludente nella vita e insoddisfatta della vita, Billi vorrebbe liberarsi dell’angoscia e rivelare alla nonna la prognosi infausta. Tra oriente e occidente, troverà una sintesi tra due culture e due condotte etiche.

Recensione: The farewell una bugia buona

 

***********************************************************************************************